news

SIRIO 5RZ51: Veni, vidi, vici

La celebre frase con la quale, secondo la tradizione, Gaio Giulio Cesare annunciò la straordinaria vittoria riportata nel 47 A.C. contro l'esercito di Farnace II nel Ponto può ben rappresentare la pompa calcestruzzo SIRIO 5RZ51 recentemente acquistata dal Gruppo Fiorentini di Artena;

un Cliente di riferimento che "rappresenta l'impegno e la capacità imprenditoriale di Vittorio Fiorentini che nel 1975 iniziò la sua attività ad Artena, entrando con successo nel campo dell'edilizia e dei prefabbricati".
La macchina rappresenta infatti un punto di rifermento non solo per Roma e provincia ma per l'intero Lazio in quanto è la pompa calcestruzzo con il braccio distributore più lungo operante sul territorio ma è anche il suo successo di impiego nella moltitudine di cantieri della Capitale dove è impegnata ogni giorno la macchina.
L'operatore Mauro Caccianini ci conferma come la SERMAC 5RZ51 abbia dal momento dell'acquisto (settembre 2014) già pompato oltre 147.000 m³/h di calcestruzzo con il minimo delle usure: alte prestazioni (in tutti i sensi) e basse spese di manutenzione. Questa è la chiave del successo della 5RZ51. La scelta è stata infatti ponderata analizzando i principali punti di forza della pompa:

  • TELAIO: struttura compatta, lineare e leggera grazie all'utilizzo di acciaio ad altissima resistenza. Base stabilizzante ad elevata rigidità torsionale che offre un'area di stabilizzazione ottimale e contenuta raffrontata alle prestazioni dell'attrezzatura.
  • PERFETTO AUTOCARRAMENTO: su autocarro IVECO Trakker AD410T45 (E6) 4 assi con passo da 5.820 mm. Il baricentro avanzato dell'attrezzatura consente di abbinarla a veicoli 8x4 offrendo una lunghezza totale entro i 12 m a garanzia non solo di risparmi gestionali ma anche di una ottimale tenuta di strada e sorprendente agilità in manovra anche cantieri dagli spazi limitati.
  • BRACCIO DISTRIBUTORE: a 5 sezioni in grado di raggiungere un'altezza massima di 51 m, un raggio in orizzontale di ben 46,30 m e una profondità di lavoro di -37,5 m. Il ripiegamento misto "RZ" combina i vantaggi di stabilità e robustezza del sistema "R" e la flessibilità del sistema "Z" (tra la 4ª e 5ª sezione), requisiti fondamentali per soddisfare le esigenze dei moderni cantieri.
    Grazie alle particolari caratteristiche di progetto, la macchina risulta estremamente stabile aumentando l'operatività e la precisione di movimento del tubo terminale per effettuare - anche in punti particolarmente difficili da raggiungere - tutte le operazioni di getto e posa del calcestruzzo.
  • STABILIZZAZIONE: gli stabilizzatori anteriori a "X" e posteriori a bandiera assicurano il perfetto equilibrio e la massima sicurezza della macchina anche alle massime estensioni del braccio. L'area stabilizzante è di 9,5 m per lato.
  • MASSA TOTALE A TERRA: l'utilizzo di acciai ad alto limite di snervamento combinati con tecniche costruttive particolari permettono di raggiungere un ottimo compromesso costo-beneficio senza ricorrere all'uso di materiali compositi: ≤ 36 ton. (Autocarro 4 assi).

Fonte: www.gruppofiorentini.com

  • 01
  • 02
  • 03
  • 04
  • 05
  • 06
  • 07
  • 08
  • 09
  • 10

Stampa

pie